22 Marzo 2020

Volantino2019

Programma:

Lo Stadio Lanfranchi (la cittadella del rugby sede della squadra delle Zebre), in Via San Leonardo 110, ospiterà la manifestazione; centro sportivo di recente costruzione, moderno e accogliente, posto a meno di 1 Km dal casello autostradale di Parma.

La manifestazione avrà 4 percorsi:
  • La Randonnée dei Castelli di 208 Km
  • La Granfondo del ducato di 172 Km
  • La Mediofondo del Principe di 127 Km
  • Il Giro della Duchessa di 90 Km


Il percorso abbraccerà 3 province: Parma, Reggio Emilia e Piacenza, oltre i castelli del Ducato si andranno a scoprire i castelli Matildici di Canossa e Rossena.

La partenza sarà alla francese a partire dalle 7:30, permetterà di attraversare con calma il centro di Parma passando davanti al Teatro Regio, la Steccata, Piazza Garibaldi e la Cittadella.
Una volta usciti dalla città si andrà al castello di Montechiarugolo sede del 1˚ controllo, si procede nel reggiano verso Montecchio, Bibbiano, Roncolo e Quattro Castella dove si potrà scrutare da vicino il castello di Bianello per poi scalare la breve ma intensa salita di Bergonzano, dove si potrà ammirare una bellissima veduta sulla pianura sottostante.
Una bellissima pedalata fatta di saliscendi tra i calanchi ci porterà sotto i ruderi del castello di Canossa, dove sarete attesi dal 2˚ controllo e il primo ricco ristoro, una foto al vicino castello di Rossena e poi si prosegue per Ciano e San Polo d’Enza dove si passerà sotto la Torre dell’Orologio.
Si ritorna in provincia di Parma per affrontare il castello di Torrechiara, 3˚ controllo e ristoro alla Cantina del Borgo, il castello di Felino con il 4˚ controllo e il ristoro presso il Museo del Salame, il giardino della Rocca di Sala Baganza, i Boschi di Carrega e il castello di Tabiano, 5˚ controllo e ristoro.
In questa edizione il Castello di Scipione verrà ammirato ma non affrontato e si prenderà la volta del piacentino dove ci fermeremo ad ammirare le torri del castello di Castelnuovo Fogliani, 6˚ controllo con ristoro, risalire la valle Ongina per poi arrivare nel mitico Borgo di Vigoleno con 7˚ controllo e ristoro.

Circa 40 Km facili ci separano dall’arrivo dove sarà consegnato il diploma di Finisher e la medaglia (solo a coloro che effetturanno il brevetto ARI), da gustare con il corposo Pasta Party!

Al brevetto può partecipare qualsiasi ciclista purché in possesso di regolare tessera rilasciata da un ASD appartenente ad un ente o Federazione– I NON TESSERATI devono presentare copia del Certificato di Visita Medica Agonistica Valido!

Ricordiamo in oltre che nelle manifestazioni sportive vi è l’obbligo di documentare il possesso di un Certificato di Visita Medica Agonistica valido, derivante da una precisa normativa ministeriale (Art. 5 del D.M. del 18.02.1982 – Norme per la tutela sanitaria dell’attività sportiva agonistica –) ..per saperne di più